×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder lorettaemiri is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.


Dir: /home/giorgioc/public_html/dancaliadancalia inesistente

LISTINO VIEW

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

SERVIZIO DI DUPLICAZIONE DVD , CD, BLUERAY E PACKAGING

VIEW offre alla sua clientela un servizio completo che comprende la duplicazione di:

  • DVD 5 - Single Layer (4,7 GigaByte)

  • DVD 9 -  Double Layer (8,5 GigaByte)

  • DVD Video

  • DVD Rom

  • CD Audio

  • CD Rom

  • Stampa e Personalizzazione CD Vergini

  • Stampa e Personalizzazione DVD Vergini

  • BlueRay disc

  • Chiavette USB

  • Riversamento di pellicole 8mm, Super8, VHS-C, HI-8 in formati digitali e in HD

AUTHORING DVD

VIEW offre un servizio completo di Authoring DVD che comprende: progettazione, realizzazione e testing

di DVD 5, DVD 9, Blue-ray disc sia nel formato PAL che NTSC.

L’esperienza dell’equipe tecnica garantisce la possibilità di sviluppare qualsiasi progetto per case

cinematografiche, discografiche e per il mercato corporate.

MASTERING VIDEO e RIVERSAMENTO PELLICOLA

VIEW assicura ai suoi clienti un servizio mastering video di massima qualità che si avvale dell’utilizzo di sistemi professionali compatibili con i più diffusi formati di broadcast.

Ciò consente di garantire l’impiego del supporto maggiormente in linea con le esigenze del cliente:

  • Transcodifica standard NTSC, PAL e in tutti i formati e codecs più utilizzati

  • Inoltre VIEW offre il servizio di acquisizione e riversamento di pellicole 8mm, Super8, VHS-C, Hi-8 in formato digitale compresso e non compresso e in HD

Per questi formati VIEW offre il servizio di:

  • Pulizia pellicola

  • Controllo giunte

  • Controllo integrità perforazione

  • Riversamento su DVD, Blu-ray Disc, File o Supporti Professionali.

Il costo del riversamento, effettuato a "Luce Unica", è comprensivo di correzione colore effettuata a discrezione dell'operatore addetto alla lavorazione.

E' inoltre possibile effettuare lavorazioni di restauro, scena per scena, ma il costo può essere

quantificato a termine della lavorazione stessa in funzione del tempo impiegato.

LISTINO PREZZI VIEW (in vigore dal 1 settembre 2013)

Duplicazione CD e DVD su supporti CD-ROM 700/800 mb, CD Audio o DVD-R 4,7 gb

 Duplicazione, masterizzazione su CD ROM con stampa label inkjet

€ 0,80 cad + IVA da 100 a 500 copie

€ 0,75 cad + IVA da 500 a 1500 copie

€ 0,70 cad.+ IVA per quantità superiori a 1500 copie

Duplicazione su DVD-5 (4,7 GB) con Stampa label inkjet

€ 0,95 cad + IVA da 100 a 1000 copie

€ 0,90 cad + IVA da 1000 a 2000 copie

€ 0,85 cad + IVA per quantità superiori a 2000 copie

Stampa label inkjet su supporto CD-R vergine

€ 0,55 cad + IVA da 100 a 500 copie

€ 0,50 cad + IVA da 500 a 1000 copie

€ 0,45 cad + IVA per quantità superiori a 1000 copie

Stampa label inkjet su supporto DVD-R vergine

€ 0,65 cad + IVA da 100 a 500 copie

€ 0,60 cad + IVA da 500 a 1000 copie

€ 0,55 cad + IVA per quantità superiori a 1000 copie

Masterizzazione + Stampa label inkjet su supporto DVD-R DL (doppio strato) 8,5 GB

€ 2,00 cad + IVA per 500 copie

€ 1,90 cad + IVA da 1000 copie

€ 1,80 cad + IVA per 2000 copie e oltre

Masterizzazione + Stampa label inkjet su supporto BlueRay disc 25 GB

€ 2,80 cad + IVA per 500 copie

€ 2,40 cad + IVA da 1000 copie

€ 2,00 cad + IVA per 2000 copie e oltre

Masterizzazione + Stampa label inkjet su supporto BlueRay disc 50 GB (DL doppio strato)

€ 3,20 cad + IVA per 500 copie

€ 2,80 cad + IVA da 1000 copie

€ 2,50 cad + IVA per 2000 copie e oltre

Duplicazione chiavette usb

€ 0,70 cad + IVA per 100 copie

€ 0,65 cad + IVA da 100 a 1000 copie

€ 0,60 cad + IVA da 1000 a 2000 copie

€ 0,50 cad + IVA oltre le 2000 copie

 PACKAGING

CD JEWEL BOX/tray interno nero o trasparente             

€ 0,25+IVA (500pz.)                                                                                        

€ 0,22+IVA (1000 pz)

€ 0,20+IVA (2000 pz)

CD SLIM BOX (HIGH QUALITY)                              

€ 0,22+IVA (500 pz)

€ 0,20+IVA (1000 pz)

€ 0,18+IVA (2000 pz)

DVD BOX SINGOLO NERO/BIANCO/TRASPARENTE   

€ 0,28+IVA (500 pz.)

€ 0,23+IVA (1000 pz)

€ 0,20+IVA (2000 pz)                                                                                                                                                                   

PROFESSIONALI AMARAY € 0,40 + IVA cad.(possibili sconti quantità)

DVD BOX NERO SLIM (14 mm, 7 mm)                    

€ 0,25+IVA (500 pz)

€ 0,22+IVA (1000 pz)                                                                                 

€ 0,18+IVA (2000 pz)                                                                                  

BUSTINE DI CARTA CON CHIUSURA AUTOADESIVA                                              

€ 0,08 + IVA                                 

BUSTINE DI CARTA CON ALETTA DI CHIUSURA NON AUTOADESIVA                      

€ 0,06 + IVA

BUSTINE DI CARTA BIANCA CON ALETTA DI CHIUSURA SENZA FINESTRA               

€ 0,08 + IVA

BUSTINE DI CARTONE                                                                            

€ 0,10 + IVA

BUSTINE IN PVC TRASPARENTE con aletta di chiusura                                

€ 0,06 + IVA

BUSTINE IN PVC TRASPARENTE RETROADESIVA con aletta di chiusura         

€ 0.09 + IVA

Gommino in neoprene nero adesivo                                                          

€ 0,08 + IVA fino a 2000 pezzi

€ 0,06 + IVA oltre i 2000 pezzi

CD-CLIP adesiva in plastica bianca, nera o trasparente                                  

€ 0,13 + IVA fino a 1000 pezzi

€ 0,11 + IVA oltre i 1000 pezzi                                                                                                                                                                                                                                       

IL SERVIZIO DI CELLOFANATURA CONFEZIONE VIENE EFFETTUATO AD UN COSTO DI €  0,12 + IVA

Il costo delle pratiche SIAE è a carico del cliente. Per svolgimento della pratica SIAE per conto del cliente si deve calcolare un costo di circa 50,00 € + IVA.

Il costo della pratica SIAE è stabilito dalla SIAE stessa che fornirà il dettaglio dei diritti musicali o di repertorio dietro presentazione di documentazione e autorizzazioni

-   Il bollino SIAE per la vidimazione ha un costo di Euro 0,0181 per bollini in omaggio e 0,031 per bollini per la vendita
-   Se si utilizzano brani e testi di autori non iscritti alla SIAE o coperti da diritto d'autore allora non ci sono altri costi aggiuntivi
-  Se l'autore è iscritto alla SIAE ed i bollini sono per dischi in omaggio allora il COMPENSO MINIMO è di 0.437 euro iva esclusa, da sommare con il costo del bollino che è di 0.0181. Tale MINIMO si applica ai dischi distribuiti gratuitamente a qualsiasi titolo. Il costo definitivo si saprà solo dopo aver presentato la licenza con i nomi degli autori e la durata alla SIAE.
-  Qualora l'importo superi 77,47 euro si deve aggiungere 1,29 per marca da bollo.

- Qualora il supporto non presenti immagini audio-video o materiali tutelati dalla SIAE si può compilare un modulo sostitutivo del bollino con una dichiarazione in autocertificazione. (contattare la SIAE per dettagli).

- Qualora la pratica debba essere svolta da VIEW per conto terzi va calcolato un costo di 50 € + IVA per lo svolgimento, compilazione e ritiro documentazione SIAE.

Il tempo necessario varia da sede a sede e in funzione dei carichi di lavoro SIAE, generalmente, si consiglia di calcolare un periodo compreso fra 5 e 10 gg lavorativi.

ORDINI TELEFONICI AL NUMERO 348 7401308, VIA EMAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LIBRERIA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

[sigplus] Critical error: Image gallery folder lorettaemiri is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

LIBRERIA E CONSIGLI BIBLIOGRAFICI

UNA SEZIONE DEL SITO LA VOGLIO DEDICARE A INDICAZIONI E CONSIGLI BIBLIOGRAFICI PUBBLICIZZANDO TESTI DI AUTORI AMICI E A TESTI CHE RITENGO INTERESSANTI.

LORETTA EMIRI

PER INFORMAZIONI: http://lorettaemiri.blogspot.it/

AMAZZONIA IN TEMPO REALE 

Warning: No images in specified directory. Please check the directoy!

Debug: specified directory - http://giorgiocingolani.com/images/lorettaemiri

  • Editore:Livi
  • Data uscita:09/05/2013
  • Pagine:136
  • Formato:brossura
  • Lingua:Italiano
  • EAN:9788879693134

Descrizione

"Questo mio tribolatissimo racconto finisce qui, finalmente, con parole, almeno per me, liberatorie: quando smetteranno di ripetere, come pappagalli, la storiella secondo cui l'Amazzonia è il polmone del mondo, quando smetteranno di dirsi difensori della foresta amazzonica, quando smetteranno di inquinare l'Alaska, quando non permetteranno più che piogge acide corrodano le foreste europee, quando smetteranno di saccheggiare risorse naturali e prodotti esotici, quando saranno guariti dalla bulimia, allora, e solo allora, gli occidentali avranno qualcosa da dire sull'Amazzonia e il suo sfruttamento razionale; allora e solo allora gli occidentali avranno qualcosa da dire su quell'Amazzonia che gli indios hanno preservata intatta fino ai nostri giorni, anche se per loro "ecologia" non è mai stata una parola alla moda ma uno stile di vita.

ISIDORO SPARANZONI, STEFANO PETRACCI

PASQUALINA LA CHIAROVEGGENTE

  • pasqualina libro_facciatacopertina

Pasqualina la chiaroveggente : là dove non osa il vento / Isidoro Sparnanzoni ; con la collaborazione di Stefano Petracci. - Corridonia : Tipolitografia TAF, 2011. - 253 p. ; 21 cm.

Per informazioni: Stefano Petracci tel. 329 3865790, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Costanza Porfiri, universalmente conosciuta con il secondo nome di battesimo Pasqualina o come la Montesanta, è stata una straordinaria donna del Novecento italiano, un fenomeno eccezionale ed esclusivo, come scrisse Dino Buzzati, per le straordinarie capacità, “specializzate” in ambito medico con diagnosi e telediagnosi. E’ un personaggio che  la storia non può non traman-dare per la singolarità della trance e dei viaggi, per i responsi infallibili costanti nel tempo, che hanno avuto risonanza a livello mondiale.  La meraviglia suscitata dagli accadimenti è stata, e conti-nua ad essere, una sfida autentica per l’intelligenza e per la capacità critica di qualunque osser-vatore.

Nel centenario della nascita – Pasqualina è nata il 2 agosto 1908 - la Provincia di Macerata, per la rilevanza sociale del fenomeno paranormale ampiamente acclarato, promosse la pubblicazione del libro Pasqualina la Montesanta una leggenda del Novecento,ad opera di Isidoro Sparnanzoni e Stefano Petracci e con la collaborazione di Donella Pezzola. La monografia veniva a colmare un vuoto nel panorama editoriale. Infatti, fino ad allora, esistevano solo capitoli sparsi qua e là nella letteratura specialistica (ex multis: Renzo Allegri, Vittorio Beonio-Brocchieri, Ugo Dèttore, Massimo Inardi, Lorenzo Mancini Spinucci, Leo Talamonti, Stanislavo Nievo, Manuela Pompas ecc.) e articoli nelle riviste popolari (Gente, Eva Express, Grand Hotel, Oggi, Radiocorriere Tv, Novella 2000 ecc).

Nel 2011 fu il Comune di Civitanova Marche a patrocinare un’altra opera dal titolo Pasqualina la chiaroveggente. Là dove non osa il vento, scritta da Isidoro Sparnanzoni, che si è avvalso della collaborazione di Stefano Petracci per la ricerca delle testimonianze soprattutto in ambito medico. Il libro, in elegante veste, contiene nuove notizie, acquisizioni storiche, originali interpretazioni e interessanti testimonianze,come scrive il Sindaco, nel risvolto di copertina. Il primo cittadino scrive ancora: Nella casa di Pasqualina Pezzola affluivano persone di ogni parte d’Italia e del mondo per avere una diagnosi. Per rintracciare la chiaroveggente civitanovese – si legge nel libro i Contromedici (Campanelli-Alberti n.d.a.) – non c’è bisogno di indirizzi: basta chiedere a qualche passante per avere le indicazioni desiderate. A Civitanova Pasqualina è un simbolo, è il prodotto più puro e l’orgoglio del paese.

DOCENZE UNIVERSITARIE

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Università degli Studi di Macerata - Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali.

Laboratorio di linguaggio cinematografico A.A. 2016/2017

Prerequisiti

Nessuno.

Obiettivi del corso

Attraverso l'analisi di specifiche sequenze di film, si illustrerà la specifica grammatica e sintassi del linguaggio cinematografico. Tali conoscenze, fondamentali per la produzione di qualsiasi prodotto audiovisivo, sono altresì utili per diventare spettatori consapevoli.

Programma del corso

Il corso mostrerà cos'è un'inquadratura e di cosa si compone; cosa si intende per montaggio e tutte le sue varie possibilità; quale ruolo giocano gli elementi sonori (rumori, dialoghi, colonna sonora) in questo linguaggio principalmente visivo; quale ruolo lo spettatore sia chiamato a svolgere in una narrazione cinematografica.
Durante il corso saranno analizzate sequenze di film per verificare le conseguenze dell'osservanza delle regole del linguaggio ma anche le risorse insite di una consapevole trasgressione delle stesse.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Rondolino Gianni, Tomasi Dario Manuale del film. Linguaggio, racconto, analisi. Lindau 2011 » Pagine/Capitoli: 430
  • 2.  (C) Alonge Giaime Il cinema. Tecnica e linguaggio. Un'introduzione. Kaplan 2011 » Pagine/Capitoli: 160
  • 3.  (C) Jullier Laurent Il cinema. Tecnica e linguaggio. Un'introduzione Kaplan 2011 » Pagine/Capitoli: 176
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Agli studenti sarà consigliata la visione di specifiche opere filmiche.

Metodi didattici
  • Gli studenti assisteranno a lezioni frontali che spiegheranno gli elementi centrali della grammatica e della sintassi cinematografica.
    durante le lezioni ci si avvarrà anche della visione e analisi di specifiche sequenze di opere filmiche.
Modalità di valutazione
  • Il docente, attraverso una verifica orale, valuterà la padronanza degli elementi centrali del nuovo linguaggio appreso, incentivando gli studenti a presentare proposte di analisi di sequenze filmiche pertinenti alle indicazioni ricevute.
    gli studenti non frequentanti possono sostenere l'esame secondo il programma stabilito, ma sarebbe opportuno contattare il docente per avere indicazioni più precise sulla bibliografia, sulle opere filmiche analizzate a lezione e sulle modalità d'esame.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese/Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese/Francese

 

Università degli Studi di Macerata - Facoltà di Beni Culturali di Fermo.

ANTROPOLOGIA CULTURALE A.A. 2009/2010

  • CFU 6
  • Prerequisiti

Non sono richiesti prerequisiti o propedeucità di nessun genere.

  • Obiettivi formativi

Il corso si propone come introduzione agli studi demoetno-antropologici e intende fornire una valida base di conoscenze relative alla diversità e ai dinamismi culturali, alle differenze etniche e di genere. Lo studente avrà, inoltre, modo di prendere coscienza dei problemi teorico-metodologici che la disciplina affronta nella sua azione di ricerca. Il corso prevede, infatti, una parte dedicata alla formazione all’osservazione etnologica sul terreno di ricerca.

  • Programma del corso

Il corso affronta due distinte parti tematiche:
una prima parte riguarda un percorso di carattere storiografico e di approfondimento critico di concetti fondamentali come quello di cultura fornendo strumenti utili per la comprensione di fenomeni socio-culturali caratterizzanti la contemporaneità delle società complesse. Una seconda parte s’interroga sul ruolo dell’antropologo nella società moderna e si occuperà di fornire strumenti di analisi antropologica sul terreno, un quadro teorico e metodologico riguardo le problematiche legate all’osservazione etnografica critica, riguardo il praticare la ricerca e infine, narrare la ricerca. Particolare attenzione verrà posta anche alla definizione, archiviazione e catalogazione dei beni demoetno-antropologici. Le lezioni saranno integrate dalla visione e dalla discussione di documentari etnografici; ampio spazio sarà dato alla discussione e al dibattito su temi della contemporaneità di particolare interesse per gli studenti. Durante lo svolgimento del corso saranno forniti materiali e dispense riassuntive a cura del docente.
I non frequentanti dovranno portare tutti i testi indicati in bibliografia. Gli studenti frequentanti e non frequentanti hanno la possibilità, concordando con il docente, di scrivere un breve elaborato critico su un tema affrontato nell'ambito del corso e presentarlo al colloquio.
Per fasce di CFU superiori a 6 crediti si concorderà una lettura di approfondimento con il docente.

  • Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Ugo Fabietti Storia dell'Antropologia Zanichelli 1991 » Pagine/Capitoli: esclusi capitoli 11,14,17,19,20 e sezione testi esemplari
  • 2.  (A) Marco Aime Il primo libro di Antropologia Einaudi 2008
  • 3.  (A) G.L. Bravo, R. Tucci I beni demoetno-antropologici Carocci 2006
  • 4.  (A) James Clifford I frutti puri impazziscono. Etnografia, letteratura e arte del XX secolo. Bollati boringhieri 1999
  • 5.  (A) J. Clifford, G. Marcus Scrivere le culture. Poetiche e politiche dell'etnografia. Meltemi 2005
  • 6.  (A) Jean-Loup Amselle Logiche Meticce Bollati boringhieri 1999
  • Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Le lezioni saranno integrate dalla visione e dalla discussione di documentari etnografici; saranno forniti materiali e dispense riassuntive a cura del docente.
Gli studenti frequentanti potranno scegliere due testi tra i seguenti tre inseriti in bibliografia:
- J. Clifford, I frutti puri impazziscono. Etnografia, letteratura e arte del XX secolo, Bollati Boringhieri, Torino 1999
- J. L. Amselle, Logiche Meticce, Bollati Boringhieri, Torino 1999
- J. Clifford, G. Marcus, Scrivere le culture. Poetiche e politiche dell'etnografia, Meltemi, Roma 2005
I non frequentanti dovranno portare tutti i testi indicati in bibliografia. Gli studenti frequentanti e non frequentanti hanno la possibilità, concordando con il docente, di scrivere un breve elaborato critico su un tema affrontato nell'ambito del corso e presentarlo al colloquio.
Per fasce di CFU superiori a 6 crediti si concorderà una lettura di approfondimento con il docente.

Università degli Studi di Macerata - Facoltà di Beni Culturali di Fermo.

ANTROPOLOGIA CULTURALE A.A. 2010/2011

  • CFU 6
  • Prerequisiti

Non sono richiesti prerequisiti o propedeucità di alcun genere.

  • Obiettivi formativi

Il corso si propone come obiettivo la formazione di studenti affinché uniscano ad un sapere etnologico (relativo alle diversità culturali rilevabili sia nello spazio, sia nel tempo) un sapere teorico (offerto dall'antropologia culturale e dalle altre scienze umane e sociali) e un sapere propriamente metodologico (ricerca etnografica, analisi comparativa).

  • Programma del corso

Il corso si propone come obiettivo la formazione di studenti affinché uniscano ad un sapere etnologico (relativo alle diversità culturali rilevabili sia nello spazio, sia nel tempo) un sapere teorico (offerto dall'antropologia culturale e dalle altre scienze umane e sociali) e un sapere propriamente metodologico (ricerca etnografica, analisi comparativa).
Gli studenti che affronteranno il corso in "Antropologia culturale" dovranno pertanto acquisire:
a) conoscenze adeguate (di carattere sia teorico, sia etnografico) nel campo delle discipline demoetno-antropologiche;
b) conoscenze nell'impiego dei metodi etnografici e nell'analisi comparata delle culture;
c ) adeguate competenze teoriche e metodologiche nel campo della ricerca sociale, con particolare riferimento ai contesti organizzativi e associativi di interazione culturale;
d) adeguate competenze nel campo della comunicazione e della gestione dell'informazione.

Il corso propone una prima parte d'introduzione all'antropologia culturale e di approfondimento storiografico e critico nei confronti di concetti fondamentali come quello di cultura fornendo strumenti utili per la comprensione di fenomeni socio-culturali caratterizzanti la contemporaneità.
La seconda parte è incentrata sulla funzione del rituale nelle società umane:
Introduzione al rito. Che cos’è un rito. Riti e rituali. Rituali e cultura.
Il rito e il teatro. Sé e rappresentazione.
I riti contemporanei. Studio dei rituali. Riti individuali e collettivi.
La funzione del rito. Rito come processo.

Le lezioni saranno integrate dalla visione e dalla discussione di documentari etnografici;

Indicazioni per l’esame:

Gli studenti che hanno seguito il corso si prepareranno su:
Parte generale:

1) appunti del corso e le sintesi delle lezioni, dispense a cura del docente.
2) M. Pavanello, Fare antropologia. Metodi per la ricerca etnografica. Zanichelli, Bologna 2010
3) G.L. Bravo, R. Tucci, I beni culturali demoetno-antropologici, Carocci, Roma 2006

Parte monografica:

Studi sul rituale
Il rito in generale
Estratti da:
Martine Segalen, Riti e rituali contemporanei, Il Mulino, Bologna 2002.
P. Scarduelli (a cura di), Antropologia del rito. Interpretazioni e spiegazioni, Bollati Boringhieri,
Torino 2007

Un testo a scelta tra i seguenti:
Ernesto de Martino, La terra del rimorso. Contributo a una storia religiosa del Sud, Il Saggiatore, Milano 2008 (edizione con dvd)
Stanley Tambiah, Rituali e cultura, il Mulino, Bologna 1997.
Aby Warburg, Il rituale del serpente. Una relazione di viaggio, Milano, Adelphi 1998
V.W. Turner, Antropologia della performance, Il Mulino, Bologna, 1993;
Saranno messi a disposizione anche parti del testo in corso di stampa del Prof. Cingolani Giorgio “Possessione, afflizione, guarigione: le messe di liberazione e guarigione” edito da Armando Siciliano

  • Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) M. PAVANELLO Fare antropologia. Metodi per la ricerca etnografica Zanichelli 2010
  • 2.  (C) G. L. BRAVO - R. TUCCI I beni culturali demoetno-antropologici Carocci 2006
  • 3.  (A) M. SEGALEN Riti e rituali contemporanei Il mulino 2002 » Pagine/Capitoli: parti scelte a cura del docente
  • 4.  (A) P. SCARDUELLI (a cura di) Antropologia del rito. interpretazioni e spiegazioni Bollati boringhieri 2007 » Pagine/Capitoli: parti scelte a cura del docente
  • 5.  (C) E. DE MARTINO La terra del rimorso. Contributo a una storia religiosa del Sud. Il saggiatore 2008
  • 6.  (C) S. TAMBIAH Rituali e cultura Il mulino 1997
  • 7.  (C) A. WARBURG Il rituale del serpente Adelphi 1998
  • 8.  (C) V. W. TURNER Antropologia della performance Il mulino 1993

PHOTOGRAPHY

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

DANCALIA (1997)

Photos by Luca Lupi, Giorgio Cingolani

 

SPITI VALLEY (2001)

Photos by Luigi Vigliotti

 

MADAGASCAR (2001)

Photos by Luca Lupi, Giorgio Cingolani

 

NIGER. CULTO BORI DI POSSESSIONE. (2003)

 

HOTEL HOUSE (2005)

 

AMAZZONIA. NEL NOME DELLA MADRE TERRA. (2011)

Photos by Pino Bianco, Flavio Scarpacci, Giorgio Cingolani

HOMEWARD BOUND. SULLA STRADA DI CASA (2016)

 Photos by Giorgio Cingolani, Claudio Gaetani, Alessia Caputo

VIEW PRODUZIONI cinema e televisione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

VIEW PRODUZIONI

VIEW di Giorgio Cingolani con sede in Recanati, opera principalmente nel campo della produzione cinematografica e televisiva dedicandosi in particolare al documentario e al film di finzione.

Joomla templates by a4joomla